Dna Azienda - Modulo gestione della produzione

Applicazioni del prodotto

In questa sezione vogliamo raccogliere alcune considerazioni sui processi di produzione in un’azienda gestibili dal nostro prodotto.

La nostra esperienza al fianco delle aziende ci ha permesso di conoscere a fondo le esigenze aziendali permettendoci di interagire loro anche grazie allo sviluppo dei software di supporto.

I processi di produzione

gas.net group tribano conselve software produzione dnaazienda applicazioni del prodotto processi di produzione
I costi di produzione

Ciclo di lavorazione

Il ciclo di lavorazione è una sequenza ordinata e razionale di operazioni necessarie per creare da un prodotto grezzo o una o più materie prime, un prodotto finito. La definizione "ciclo di lavorazione", un tempo propria delle industrie meccaniche, è adesso di uso più generalizzato.

Capacità infinita e finita

Per capacità finita si intende un processo di produzione con dei limiti (esempio orario di funzionamento macchine). La capacità infinita invece non tiene conto dei limiti del nostro sistema produttivo.

Pianificazione del fabbisogno materiali (MRP)

E’ un sistema computerizzato per programmare il solo fabbisogno dei materiali, delle lavorazioni, e per controllare le giacenze. Il sistema ragiona a capacità infinita.



Pianificazione delle risorse di fabbricazione (MRP II)

E’ un ampliamento del MRP, che si è trasformato in modulare, per cui può pianificare tutte le risorse di un'azienda, quali: la fabbricazione, le macchine operatrici, il personale diretto, la manutenzione, le risorse finanziarie, quelle amministrative, l'analisi di marketing. Il sistema ragiona a capacità finita.

Piano Principale di Produzione (MPS)

è il documento per la pianificazione della produzione, dal quale derivano il piano degli acquisti, il piano di produzione dei singoli reparti, ecc. e la disponibilità prevista del prodotto. Lo MPS copre un arco temporale ed è diviso in periodi, ad esempio in settimane. Per ogni periodo ed ogni prodotto finito definisce le quantità da produrre.

Capacity Planning (CRP)

L'algoritmo MRP ragiona a capacità infinita, non tenendo conto dei limiti di capacità delle risorse di produzione. Per questo è nato il CRP ,algoritmo che riceve in input dal MRP gli ordini di produzione, le quantità e le date di produzione prevista, combina questo piano con i tempi di produzione, estratti dai cicli di produzione, e calcola il fabbisogno di ore di lavoro per ogni reparto, macchina o operaio, permettendo di verificare la disponibilità di tempo. L'output è chiamato Piano del fabbisogno delle risorse, o anche Diagramma di Manhattan; esso permette di bilanciare il fabbisogno di lavoro con la disponibilità reale, diventando così uno strumento chiave per la pianificazione a capacità finita.